Ex Conservatorio – Orfanotrofio e Chiesa di S. Luigi Gonzaga

La chiesa in onore di San Luigi venne costruita nel 1756 con il compito di ospitare le donne vedove e povere della città…

Nel post di oggi parleremo della Chiesa dedicata a S. Luigi Gonzaga sita nel centro storico di Gallipoli nella via dedicata a quest’ultimo. Anticamente alla chiesa era annesso un Conservatorio e poi Orfanotrofio che svolse nei secoli che importanti funzioni sociali.

La storia

Le fonti ci confermano che nel lontano 1742 venne costruito il conservatorio che originariamente era sito in via Monacelle, per volontà del padre gesuita Onofrio Paradiso e di sua Eccellenza Mons. Piscatori il Conservatorio femminile dedicato a S.Francesco Saverio.
Ma nel 1746, il si decise di costruire uno nuovo sito in via S. Luigi al quale venne dedicato proprio a quest’ultimo questa per la presenza dell’attuale chiesa tutt’ora esistente essa però costruita solamente nel 1756.
Il compito di questa costruzione venne realizzata per uno scopo importante ovvero ospitare le donne rimaste vedove o cadute in povertà.
Successivamente il conservatorio passò sotto la direzione di Mons. Ignazio Sevastano, il quale migliorò il neo fabbricato sotto molti aspetti come quello di istituire una quota obbligatoria di spesa oppure rendendo più selettiva l’ammissione delle donne. Queste regole spinsero così le inquiline a poter trovarsi anche un lavoro che le aiutasse a ingrandire e migliorare lo stabile. Solamente nel 1869 l’edificio passò da conservatorio ad orfanotrofio.

La storia della chiesa

Chiesa di San Luigi Gonzaga Gallipoli

Tra il 1746 – 56 iniziarono i lavori di costruzione sull’area denominata “S. Giovanni Battista”, la chiesa dedicata a San Luigi quest’ultimo fabbrico e il Conservatorio poi Orfanotrofio venne affidato alle Suore dell’ Ordine di San Vincenzo de Paoli conosciute come “suore vincenziane”.

La chiesa è priva di una vera facciata, si trova un unico portale d’ingresso, l’interno presenta un unica navata, si sviluppa su due robuste arcate sulla quale si può ancora notare la cantoria. Nel presbiterio, in unica navata e presente e domina ci la sua presenza una nicchia che sormonta l’ altare maggiore dedicata alla Vergine Immacolata ma anche conosciuta come Madonna della Medaglietta Miracolosa.

Alle due pareti laterali sono visibili due edicole che ospitano i simulacri di S. Caterina di Labourè e a destra quella di S. Cecilia festeggiata a Gallipoli e dall’ Associazione presente in questa chiesa ogni 22 novembre con la tradizionale pastorale gallipolina che preannuncia il periodo natalizio.
Al centro delle pareti laterali ci sono altre due nicchie che ospitano: il simulacro della Vergine Addolorata e dall’altro lato la settecentesca statua raffigurante S. Luigi Gonzaga patrono dell’ Associazione Cattolica a lui dedicata e solennemente festeggiato ogni 20-21 giugno con un novenario di preparazione e processione che si snoda nella città vecchia.
Ancora oggi l’ Associazione Cattolica S. Luigi di Gallipoli preserva e cura il culto al santo a cui la stessa associazione è dedicata ma anche i culti ereditati dal vecchio ordine di S. Vincenzo che amministrava la chiesa e il conservatorio.

Curiosità

Fino al secolo scorso la processione si snodava sino alla città nuova accompagnata dalla Venerabile Confraternita di S. Maria degli Angeli che ancora prende il suo posto nella processione ridimensionata e che si svolge nel centro storico.
Negli anni ‘50 sorse e prese piede proprio in questa chiesa l’ Associazione della Confraternita della Carità dedicata a S. Vincenzo voluta dal dott. Luigi Provenzano però ebbe vita breve in quanto dopo pochi anni cadde.
Purtroppo del vecchio orfanotrofio – conservatorio non è rimasto più nulla perché sostituiti da case di abitazione e b&b ma rimane solamente la vecchia chiesa tutt’oggi visitabile.

Processione in onore di San Luigi Gonzaga

FONTI
www.geocities.ws/eliopindinelli
Bartolomeo Ravenna “MEMORIE ISTORICHE DELLA CITTÀ DI GALLIPOLI – 1836
Gino Schirosi “GALLIPOLI SACRA” – 2012

Prenota la tua vacanza

Scopri le offerte imperdibili e confronta i prezzi del tuo soggiorno a Gallipoli!