Cosa vedere a Gallipoli

Gallipoli in Salento è una città di mare, antica ed affascinante, tutta da scoprire. Al suo interno e nei dintorni infatti, si nascondono elementi di straordinaria bellezza, che conservano intatta la storia di questa antica città marinara. Vediamo quali attrazioni vedere, quali luoghi visitare e cosa fare per perdere nulla durante la vostra visita a Gallipoli.

Il Centro Storico tra Chiese, Palazzi e Musei

Palazzi nel Centro Storico di Gallipoli
Palazzi nel Centro Storico di Gallipoli

Il borgo antico della città di Gallipoli, si trova su un’isola di origine calcarea ed è quindi completamente circondato dal mare e collegata da un ponte. Qui troverete antiche dimore aristocratiche e bellissimi palazzi storici, come Palazzo del Seminario e Palazzo Venneri.

Senza dimenticare le numerose chiese dalle caratteristiche suggestive, come la Chiesa della Purità e la Chiesa di Santa Maria degli Angeli. Imperdibile poi la visita al Castello Angioino e alle storiche Corti, come Corte Gallo e Corte Sant’Antonio. Tra i Musei da segnalare, il Museo Civico e quello Diocesano, ed il particolare Frantoio Ipogeo di Gallipoli.

Durante la visita nel borgo antico è importante perdersi nelle numerose stradine e vicoletti per assorbire il fascino della città vecchia e la cultura ed i costumi del posto. Importante scoprire anche i piatti della cucina locale in un ristorante di pesce a Gallipoli.

La Basilica di Sant’Agata

soffitto della Basilica di Sant'Agata a Gallipoli

La Basilica di Gallipoli è il tempio cristiano più importante di Gallipoli a partire dalla fine del XVII secolo. Essa si trova nel punto più alto dell’isola ed è in perfetto stile barocco.

La facciata è realizzata in carparo ed è molto suggestiva, ricca di nicchie contenenti le statue dei santi, affiancate da un frontone ed un finestrone a nido d’ape. L’interno invece è composto da tre navate e dodici colonne doriche con, rispettivamente, dodici altari barocchi.

Il Castello Angioino

Piazzale interno al castello di Gallipoli

Edificato intorno al 265 a.C., con la funzione di alloggio per i legionari e difesa per la città, e successivamente riadattato nel XIII secolo durante il periodo Angioino per come lo vediamo oggi.

Il Castello ha base quadrata con 4 torri disposte agli angoli, con una quinta torre aggiuntiva il Rivellino che ha avuto una funziona di difesa primaria. É possibile vedere al suo interno diversi particolari architettonici come la Sala Ennagonale, le Sale Circolari, il Matroneo e l’Arco Tudor.

Da non perdere l’impareggiabile vista della città e del mare circostante dalle terrazze del castello.

La Fontana Greca

la Fontana Greco-Romana di Gallipoli
la Fontana Greco-Romana di Gallipoli

La Fontana Greca fa da cerniera tra la parte antica e il borgo nuovo della città, ed è ritenuta da alcuni come la più antica fontana d’Italia. Il parere degli studiosi è discordante, secondo alcuni essa è di origine greca, secondo altri invece è rinascimentale.

La parte anteriore è molto particolare e prevede quattro cariatidi che sorreggono un architrave ricco di decori. Nei bassorilievi sono rappresentate scene che narrano le tre metamorfosi delle mitologiche Dirce, Salmace e Bibilde. Da questa fontana l’acquaiolo della città attingeva l’acqua, fresca e potabile, che veniva poi distribuita agli abitanti della città.

Spiaggia della Purità

Spiaggia della purità a Gallipoli
Spiaggia della Purità, conosciuta dai gallipolini come “Spiaggia la Puritate”

Questa spiaggia si trova a ridosso dell’isola che accoglie il borgo antico della città e in passato rappresentava l’unica spiaggia usata dagli abitanti per i bagni estivi. Fino alla fine degli anni ’60 era possibile trovare qui delle singolari strutture di legno, poste su delle palafitte, rappresentati dei rudimentali esempi di cabina per bagnanti.

Elementi dei quali purtroppo non si ha più traccia, ma la spiaggia della Purità, o La Puritate (come viene chiamata dagli abitanti del posto), è ancora molto amata e frequentata. Soprattutto per il grande spettacolo naturale in grado di offrire.

Chiesa della Purità

L'altare della chiesa della Purità a Gallipoli

Proprio nelle immediate vicinanze della Spiaggia della Purità, la Chiesa di Santa Maria della Purità è uno di quei tesori artistici che vanno assolutamente visti. Realizzata in carparo intorno al 1665 dai Bastasi (una delle più antiche confraternite di scaricatori di porto) in un punto strategico, proprio a ridosso del mare.

La chiesa colpisce per la sua ricchezza artistica, completamente ricoperta da dipinti del ‘700, stucchi e decorazioni color oro. L’altare maggiore realizzato in pregiato marmo, custodisce l’opera di Luca Giordano, raffigurante la Madonna della Purità tra San Francesco d’Assisi e San Giuseppe.

Questa raffigurazione, viene anche richiamata all’esterno della chiesa.

Spiaggia e Mare di Baia Verde

spiaggia-baia-verde

Questa spiaggia si trova a circa 1,5 km a sud di Gallipoli, esattamente nella località che porta questo stesso nome. Si tratta di una spiaggia dalla sabbia fine e dorata, affiancata da un mare cristallino e i profumi tipici della macchia mediterranea.

Il suo nome deriva appunto dai magici riflessi color smeraldo che l’acqua assume in questo particolare punto della costa. Sulla spiaggia di Baia verde è possibile trovare sia tratti di spiaggia libera che attrezzati stabilimenti.

Località Punta della Suina

A circa 2 km da Gallipoli si nasconde questo piccolo angolo di paradiso. Punta della Suina è una spiaggia che ha davvero dell’incredibile e che prevede ogni anno l’arrivo di molti affezionati visitatori.

La costa qui alterna dei tratti sabbiosi a scorci rocciosi e l’acqua è come sempre favolosa, trasparente e cristallina. Il luogo ideale per trascorrere delle piacevolissime giornate al mare, avendo la possibilità di usufruire di uno degli stabilimenti balneari posizionato in uno dei punti paesaggistici più belli della zona.

Punta Pizzo e Parco Naturale

Spiaggia di Punta Pizzo

All’interno della Riserva Isola Sant’Andrea, in un’area protetta caratterizzata da una folta pineta, si nasconde la spiaggia di Punta Pizzo. Un luogo di straordinaria bellezza sia da un punto di vista naturalistico che faunistico.

La costa qui si presenta come un misto di roccia e sabbia, circondata dai fantastici profumi del timo e del rosmarino. Il posto perfetto per chi ama rilassarsi in pieno contatto con la natura anche presso Lido Pizzo, un’altro stabilimento balneare molto suggestivo.

Questo e tanto altro vi aspetta per le strade e sulle spiagge di Gallipoli, una delle città più belle d’Italia e del Salento. Se vuoi ammirare la costa di Gallipoli a largo, ti consiglio una escursione in barca per ammirare anche la purezza delle acque, oppure optare per una festa in barca a Gallipoli per i più giovani.

Gallipoli dal tramonto a notte fonda

Tramonto dalle mura della città vecchia di Gallipoli
Tramonto dalle mura della città vecchia

Essendo una meta scelta anche per la vita notturna, Gallipoli regala anche tante emozioni dal tramonto in poi. Una delle cose che vanno assolutamente fatte è godersi un tramonto dalle mura della città vecchia di Gallipoli; basterà percorrere una delle tante viuzze del centro storico per raggiungere Riviera Nazario Sauro, da cui poter assistere al tramonto magari sorseggiando un cocktail in uno dei tanti locali sulle mura. Per cena si potranno assaporare i piatti della tradizione locale gallipolina in un ristorante di pesce o in una delle numerose pizzerie.

Discoteca Rio Bo a Gallipoli

Per chi ama divertirsi fino a tarda notte, Gallipoli si può considerare come Ibiza; numerosi eventi, festival e ospiti con deejay internazionali si esibiscono (principalmente nel periodo estivo) nei numerosi club e discoteche della zona, tra i più celebri: Rio Bo, Praja a Baia Verde, Vega e Parco Gondar.

5/5 - (1 recensioni)

Lascia un commento