La spiaggia di Lido Conchiglie

Situata tra Sannicola e Gallipoli è una delle mete estive più gettonate dopo Gallipoli assieme a Rivabella grazie alle sue spiagge ed alla costa che offre un mare limpido.

La spiaggia di Lido Conchiglie

La località marina di Lido Conchiglie è suddivisa tra i comuni di Gallipoli nella parte sud e Sannicola nella parte nord ed occupa il tratto di costa ionica che va dalla Spiaggia di Padula Bianca, fino a raggiungere la “Montagna Spaccata”, così chiamata in quanto negli anni ’30 venne tagliata per consentire la costruzione della strada litoranea che collega Gallipoli a Santa Maria al Bagno.

La storia di Lido Conchiglie

Il territorio di Lido Conchiglie fu abitato fin dal III secolo a.C. come testimoniano reperti di cocci di argilla, ceramica e resti umani databili al periodo paleolitico. Successivamente, durante il periodo bizantino, si insediarono i monaci basiliani, che costruirono nel X secolo l’abbazia di San Mauro, ancora presente sulla collina dell’Alto Lido.

A partire dal 1938 la località, come tutto il territorio del Salento, cominciò a crescere d’importanza a livello turistico tanto che il signor Bramato di Miggiano, chiese alla Capitaneria di Porto di Brindisi, una concessione demaniale per costruire uno stabilimento balneare, fu così che diede inzio all’espansione turistica nella zona accompagnata dall’edificazione di strutture ricettive e altri stabilimenti balneari.

Nel 1948 Bramato cedette l’attività e il suo successore decise di chiamarla “Lido Conchiglie” per la presenza di numerose conchiglie sulla spiaggia.

La Spiaggia e la Costa

La costa di Lido Conchiglie è molto variegata, il che permette di essere apprezzata da tutte le tipologie di turisti: dalle famiglie che cercano una zona sicura per i bambini, agli amanti degli sport acquatici.

La parte che va dalla spiaggia di Padula Bianca e si estende per circa 500 metri è caratterizzata da una spiaggia di sabbia fine che degrada poco a poco nel mare cristallino tipico del Salento, adatta ad ospitare famiglie con bambini per il facile accesso all’acqua; a seguire troviamo un tratto di scogliera bassa ideale per chi ama fare snorkeling e immersioni, qui infatti il fondale marino riserva un suggestivo spettacolo fatto di pesci e coralli; spostandosi verso la zona della “Montagna Spaccata” si trova, infine, una parte di scogliera con un’altezza massima di 10 metri molto apprezzata per gli amanti dei tuffi e della pesca.

Nella zona che costeggia la spiaggia possiamo trovare un tratto di pineta chiamata appunto Pineta del Golfo delle conchiglie ideale per una passeggiata e per trovare riparo dal calore estivo. Proseguendo la passeggiata lungo la zona rocciosa invece si possono trovare pozze d’acqua, che grazie alle sorgenti naturali che vi confluiscono, regalano un bagno fresco e rigenerante.

Dove mangiare a Lido Conchiglie

Diversi sono i ristoranti della zona che offrono specialità tipiche a base di pesce. I più noti sono lo Scapricciatiello e La Maruzzella entrambi posizionati sulla scogliera a picco sul mare con una splendida vista, qui si possono gustare deliziosi piatti a base di pesce fresco crudo e cotto tra cui il tipico polpo alla pignatta.

Se invece volete optare per una pizza Tipo Zero saprà sicuramente soddisfarvi, vanta infatti materie prime e ingredienti di alta qualità che si rispecchiano nelle ottime pizze tradizionali e speciali, da provare anche i fritti e i dolci.

Cosa visitare nei dintorni

Montagna spaccata vicino lido conchiglie

Un escursione nell’entroterra può regalare una piacevole pausa dal mare e dalla spiaggia, addentrarsi nella campagna nei pressi di Sannicola, vi permetterà di scoprire le colture della zona: uliveti secolari, filari di vite, alberi da frutto come fichi, mandorli e fichi d’india e di immergervi in un mix di colori e odori tipici della macchia mediterranea. Inoltre avrete la possibilità di scoprire i furnieddri tipiche costruzioni contadine edificate con pietre a secco e anticamente usate come rifugi o stalle.

Un altro luogo interessante dal punto di vista storico è l’abbazia di San Mauro, sempre nel comune di Sannicola, fu edificata tra il X e il XII secolo da monaci basiliani e che nel 1968 è stata dichiarata monumento nazionale. Architettonicamente non presenta particolare rilievo, è costruita in pietra di tufo e presenta una pianta rettangolare a tre navate, internamente invece è decorata con un ciclo di affreschi, parzialmente conservati, risalenti al XII secolo, opere di differenti pittori greci e raffiguranti scene della vita di Cristo, profeti a mezzobusto, evangelisti e santi. Accanto all’abbazia sorgeva anche un monastero di cui non restano tracce se non tre ingressi a delle grotte, di cui solo una parzialmente accessibile, con resti di affreschi non identificabili. L’abbazia è stata edificata in onore di San Mauro ed è legata alla leggenda che lo vede protagonista, si racconta, infatti, che San Mauro giunse a Roma dall’Africa dove morì da martire nell’anno 284, i suoi compagni trafugarono il corpo e si imbarcarono per la loro terra d’origine inseguiti da una nave romana, sulle coste di Gallipoli, a causa della violenza del mare furono costretti ad abbandonare la propria imbarcazione, scorsero una grotta su una collina poco distante, e qui decisero di rifugiarsi depositando il corpo del martire ma furono sopraggiunti dai soldati romani che li uccisero e tentarono invano di bruciare il corpo del Santo, anni dopo gli abitanti dei dintorni rinvennero le spoglie del martire e decisero di costruire l’abbazia a lui dedicata.

Abazia di San Mauro sulla collina di San Mauro

Se siete amanti della natura incontaminata è d’obbligo una passeggiata nei sentieri del Parco Montagna Spaccata e Rupi di San Mauro, qui troverete una natura incontainata e preservata, dove poter godere di un territorio in parte coltivato, in parte costituito da pini, acacie ed eucalipto, inoltre è possibile incontrare resti di cave di pietra, grotte e menhir.

Sicuramente a rendere famoso il posto è l’altalena che è stata installata da un autore anonimo sui rami di un pino secolare e che permette una splendida vista sul mare nonchè essere la protagonista di numerosi scatti sui social. Se anche voi volete portarvi a casa una foto in questo suggestivo posto ricordatevi di farlo sempre nel rispetto della natura che vi ospita.

La breve distanza che separa Lido Conchiglie da Gallipoli sicuramente merita una visita alla città per ammirare le bellezze del centro storico come il Duomo, il Museo Diocesano, il castello e il porto.

Dove dormire a Lido Conchiglie

Sono diverse le strutture dove potrete soggiornare a Lido Conchiglie in grado di soddisfare tutte le esigenze dai bed & breakfast agli appartamenti e case vacanza.

Il bed & breakfast Maison de Gabrielè si trova a 300 metri dalla spiaggia e offre camere di differenti tipologie e metrature, tutte con bagno privato, aria condizionata, Wi-Fi e terrazza; la colazione a buffet e all’italiana è inclusa nel prezzo.

Il Residence Charlie, a pochi passi dalla spiaggia, offre appartamenti ristrutturati di differenti metrature capaci di ospitare fino a quattro persone, sono dotati di tutti i confort per farvi sentire come a casa: cucina completamente attrezzata, bagno privato, TV e balcone; molto interessante l’attico che dispone di una terrazza privata con barbeque e vista mare.

Lascia un commento